Counseling

Cos’è (e cosa non è) il Counseling?

Il Counseling professionale è un intervento di sostegno di breve durata finalizzato ad aiutare le persone ad affrontare e superare problemi e difficoltà di diversa entità che si presentano nella corso della loro vita. Lo scopo del Counseling è la promozione del benessere psicofisico per costruire una vita soddisfacente ed avviare un cambiamento.  Tale intervento si sviluppa nell’ambito della saluto genesi (assenza di disturbi), perciò tende ad escludere fin da subito la presenza di patologie nel cliente e l’intervento terapeutico. 

Il Counseling è inteso come un’attività professionale libera e non sanitaria riconosciuta dallo Stato Italiano ai sensi della Legge n. 4 del 14 gennaio 2013. 

Per poter esercitare un Counselor (colui che svolge le attività di Counseling) deve avere seguito una formazione almeno triennale in tale disciplina e accettare un Codice Deontologico approvato dall’associazione a cui il professionista è iscritto. 

Il Counseling non è un intervento psicoterapeutico e pertanto non si sostituisce alla consultazione di uno psicoterapeuta o di un medico psichiatra, e non è detraibile dalla denuncia dei redditi.  

Come funziona il Counseling Integrato?

L’intervento di Counseling si costruisce assieme al cliente in una relazione alla pari all’interno di uno spazio protetto (setting), e in un tempo limitato (sessioni). Il Counseling viene definito integrato quando nel suo svolgersi, utilizza diversi metodi e tecniche di facilitazione provenienti da più scuole e diversi canali informativi e formativi, al fine di orientare la persona ad utilizzare al meglio le proprie risorse personali in senso funzionale al problema. Grazie a questo approccio ecclettico il cliente – che è il vero esperto della sua vita – viene accompagnato a superare momenti di stallo, rielaborando le proprie scelte responsabilmente per guardare con fiducia al futuro. Il Counseling agisce sempre nel pieno rispetto dei bisogni, dei valori, delle credenze e dei limiti di chi lo richiede, con modalità di azione ed intervento sempre condivise durante le sessioni. 

Cosa si intende per sessione di Counseling?

La sessione è il singolo incontro di Counseling che avviene su appuntamento, in presenza e online. La durata delle singole sessioni è sempre compresa tra i 45 e i 90 minuti, a seconda del lavoro da svolgere. Durante la sessione il Counselor ascolta attivamente il cliente facilitandolo nell’auto-esplorazione e nella definizione del suo problema e utilizza metodi e tecniche allo scopo di con-partecipare alla soluzione. Ciascuna sessione viene integrata con dei compiti che la persona svolgerà individualmente a casa (homeworks e approfondimenti). 

Cosa si intende per percorso di Counseling?

I percorsi sono cicli di sessioni di Counseling funzionali ad avviare un reale cambiamento. I percorsi che propongo si differenziano per destinatari, durata media, tematiche affrontabili e tipologie di lavoro. 

I percorsi vengono tutti studiati con il cliente, al fine di intervenire efficacemente, in tempi brevi e con piani di lavoro costruiti “su misura” rispetto al bisogno e allo scopo da raggiungere.

Un ciclo di Counseling è sempre compreso tra un minimo di 3 (nel Counseling Breve) e un massimo di 30 incontri. Ogni percorso è un lavoro a sé stante e viene concordato con il cliente sottoscrivendo un regolare Contratto di Counseling. 

Potrai sempre contattarmi senza impegno per chiedermi ulteriori informazioni e per capire se il percorso di tuo interesse sia realmente quello più adatto alle tue esigenze compilando il Modulo di Contatto che trovi in fondo alle pagine.